In casa Roma in forte dubbio Perrotta, alle prese con un problema alla caviglia sinistra. L’Inter invece, impegnato con il Napoli a San Siro, ritrova Stankovic, Maicon e anche Pazzini. Tra i partenopei rimane fuori Cavani: non ha superato l’ultimo test

ROMA-ATALANTA (sabato alle 18:00)
In casa Roma preoccupano le condizioni di Perrotta. Il centrocampista giallorosso si è procurato un trauma discorsivo alla caviglia sinistra in allenamento ed ora è in serio dubbio per l’incontro con l’Atalanta. In ogni caso al suo posto giocherebbe Pizarro che ha recuperato dai problemi alla schiena. Altro dubbio riguarda la porta. Stekelenburg da due giorni si allena con la squadra e sembra essere pronto. Lobont resta in attesa.
Colantuono dovrebbe confermare l’undici che ha sconfitto il Novara nel turno precedente. Peluso è pronto ma in ogni caso dovrebbe partire dalla panca mentre dall’inizio dovrebbe partire Moralez il quale contro i piemontesi era entrato a match in corso. Al suo posto aveva giocato Bonaventura senza però brillare.

INTER-NAPOLI (sabato alle 20.45)
In casa nerazzurra tornano due pedine fondamentali, Stankovic e Maicon mentre Wesley Sneijder dà dare forfait. Convocato Pazzini: la distorsione alla caviglia sinistra non è del tutto guarita, ma l’attaccante proverà fino all’ultimo a non perdere il big match. Non mancano le alternative a Ranieri, che in attacco al fianco di Milito può piazzare Forlan, con Zarate che dopo l’exploit di Mosca ha chance di giocare trequartista.
Mazzarri si sentirà sollevato dalle buone notizie che arrivano dall’infermeria. Aronica ha svolto la parte atletica saltando la partita ma per fortuna gli esami a cui era stato sottoposto avevano scongiurato lo stiramento. Il difensore potrebbe anche iniziare dalla panchina. Lavezzi continua nel suo lavoro di palestra e terapie e domani si allenerà col gruppo. Niente da fare per Cavani: la caviglia non migliora abbastanza, l’uruguaiano non ha superato l’ultimo test: non sarà del match.

NOVARA-CATANIA (domenica alle 12:30)
Il Novara ha bisogno di tornare a fare punti dopo la sconfitta subita a Bergamo nel turno precedente. Tesser è alle prese con infortuni e acciacchi. Non ci saranno Andrea Mazzarani, alle prese con una distorsione del ginocchio sinistro, e di Andrea Lisuzzo, al cui posto dovrebbe giocare Ludi. Di contro però dovrebbero essere a disposizione Marianini e Pinardi.
Il Catania di Montella è alle prese con gli allenamenti sul secondo campo sintetico per abituarsi alle condizioni che troveranno al Silvio Piola. Per il tecnico ex Roma non pochi problemi. Oltre agli infortunati Potenza, Alvarez, Biagianti e Llama, anche Spolli si è dovuto fermare per un indolenzimento.

FIORENTINA-LAZIO (domenica alle 15:00)
Contro quella che è stata la sua squadra per tanti anni, Mihajlovic non ha moltissimi dubbi di formazione. Con l’infortunio di Gilardino, gli unici cambi potrebbero essere effettuati in attacco. L’idea è quella di continuare con Jovetic punta centrale con a supporto Cerci a destra e Vargas a sinistra anche se rimane l’opzione Santiago Silva.
Dopo un inizio di stagione forsennato, Djibril Cissé è stato tenuto a riposo nel primo tempo dello sfortunato match contro lo Sporting, e dovrebbe essere schierato con Klose per formare la coppia d’attacco titolare.

LECCE-CAGLIARI (domenica alle 15:00)
Nei padroni di casa non ci saranno gli squalificati Esposito e Grossmuller, e il tecnico Di Francesco dovrebbe impiegare Oddo, al suo esordio, a destra mentre in attacco l’idea è quella di lasciare a Di Michele il ruolo di punta centrale con Piatti alle spalle.
Massimo Ficcadenti si dovrebbe affidare alla coppia d’attacco composta da Larrivey e Thiago Ribeiro lasciando a Cossu il compito di accendere la luce con le sue giocate. Ekdal e Rui Sampaio sperano in un posto da titolare, viste le noie muscolari che hanno afflitto Nainggolan in avvio di settimana.

UDINESE-BOLOGNA (domenica alle 15:00)
Guidolin ritrova Torje e Di Natale dopo il turno di Europa League (pareggio contro il Celtic). I due erano stati tenuti a riposo anche per la carenza di attaccanti (Floro Flores e Barreto infortunati) ma ora saranno freschi per affrontare la sfida di campionato.
In casa bolognese l’assenza di Jean-François Gillet lascia spazio a Federico Agliardi. Diamanti e Casarini alle prese con qualche problema fisico, dovrebbe comunque essere della partita.

CESENA-CHIEVO (domenica alle 15:00)
Mutu e Parolo hanno lavorato a parte ma dovrebbero essere titolari con il Chievo. Difficile invece che Giampaolo rischi Antonioli, che potrebbe rivedere il campo dopo la sosta. Ballottaggio a centrocampo tra Guana e Colucci, e tra Lauro e Rossi in difesa, con i primi due favoriti.
Di Carlo è orientato a confermare l’undici che ha battuto domenica scorsa il Genoa. Per quanto riguarda l’attacco dovrebbe rimanere in panchina Moscardelli, uomo decisivo nei match contro Genoa e Napoli. Il peruviano Cruzado giocherà a supporto del collaudatissimo tandem offensivo Pellissier e Thereau.

PALERMO-SIENA (domenica alle 15:00)
Il difensore argentino Matias Silvestre e l’attaccante cileno Mauricio Pinilla sono tornati in gruppo, nell’allenamento di ieri pomeriggio. Il tecnico rosanero Mangia dovrebbe lasciare a riposo Zahavi dando spazio a Ilicic. Davanti non ci dovrebbero essere dubbi sulla coppia Hernandez-Miccoli.
Sannino, invece sa di non poter contare su Angelo e Del Grosso, entrambi alle prese con problemi muscolari ed è indeciso sull’ attacco: si giocano il posto Mattia Destro e l´ex Gonzalez. Calaiò è il punto fisso senese in avanti. Brkic anche se non in perfette condizioni dovrebbe essere regolarmente tra i pali.

PARMA-GENOA (domenica alle 15:00)
Franco Colomba deve fare i conti con un’ infermeria particolarmente affollata. Crespo si è sottoposto ancora a terapie per un problema muscolare mentre Valiani, Modesto, Morrone e Ze Eduardo si sono allenati a parte. In attacco si giocano il posto Floccari e Pellé al fianco di Giovinco.
Per Malesani il problema Dainelli (fuori per squalifica) verrà risolto schierando Bovo o Granqvist. Rossi e Caracciolo sono pronti a rientrare per dare una mano ai suoi a rialzare la testa dopo lo stop subito contro il Chievo. Jorquera, grande rivelazione di inizio campionato, verrà schierato dietro le punte Pratto e Palacio.

JUVENTUS-MILAN (domenica alle 20:45)
Nel big match della domenica, Antonio Conte recupera Barzagli (il migliore in fase difensiva in questo inizio di stagione) che sarà in campo al fianco di Chiellini. A sinistra si giocano il posto Grosso e De Ceglie con il campione del mondo leggermente favorito. Vidal dovrebbe partire dalla panchina mentre Pepe è sicuro del posto mentre per l’altra fascia per ora vince il punto di domanda.
Allegri deve fare di necessità virtù. Senza Pato, il tecnico livornese si affiderà al solito tandem d’attacco, Cassano-Ibrahimovic. Lo svedese ha dimostrato di essere rientrato più in forma che mai in Champions contro il Viktoria Plzen. Dubbio a centrocampo tra Boateng (al rientro) e Aquilani, con quest’ultimo favorito. In difesa Zambrotta dovrebbe prendere il suo posto a destra mentre Antonini si accomoderà in panchina.

Fonte:Eurosport

Tags

 

1 Commento

  1. Papone scrive:

    merda – papone = 3-3
    tanabi – marco = 4-2
    cristian – alberto = 3-1
    nicolino – enrico = 0-4
    coppi – simone = 2-4